Tagliamo? - PENIS ARTE

info@penisarte.com
PENISARTE
Vai ai contenuti

Menu principale:

Curiosità

IL GRANDE DIBATTITO SULLA
CIRCONCISIONE
MOLTI ANNI FA, IN AMERICA, QUASI IL 90% DEI NEONATI MASCHI DICEVA ADDIO AL PREPUZIO APPENA CONOSCIUTO. OGGI, QUEL TAGLIO CHE FA DIVENTARE UOMINI NON E' UNA PROCEDURA STANDARD. E IL PREPUZIO E' TORNATO DI MODA LLA GRANDE. GLI ARGOMENTI PRO E CONTRO SONO NUMEROSI, MA STA A VOI DECIDERE : SE DOLCEVITA O SCOLLATO?

Cominciamo con la tesi tradizionalista. Se è andata bene per David (quello di Golia), per Kirk Douglas e per il principe Carlo (assistito dal primo rabbino di Londra), perchè fare questioni? I sostenitori della cironcisione citano un lungo elenco di benefici igienico-sanitari. In primo luogo i bambini circoncisi sono meno soggetti alle infezioni urinarie. Inoltre si riducono praticamente a zero i rischi di cancro del pene e di balanopostite ( un'infiammazione del prepuzio e del glande causata da scarsa igiene). Secondo alcuni studi, gli uomini circoncisi sarebbero meno esposti al rischio di contrarre herpes, sifilide, e Hiv durante rapporti sessuali a rischio. Infine, sono milioni le persone a cui piace la cappella scoperta, a forma di fungo.

Gli oppositori però, non si lasciano certo convincere . Considerano l'intervento una disumana forma di mutilazione ( solitamente praticata senza anestesia) , che predispone il cervello al dolore invece che al piacere. Inoltre il miglioramento delle generali condizioni igienico-sanitarie ha, secondo loro, praticamente debellato le infezioni del prepuzio o a esso correlate. Gli amici del pene integro affermano che nel prepuzio si trovano numerose terminazioni nervose, e che la sua funzione di scivolamento contribuisce notevolmente al piacere sessuale maschile. Il prepuzio serve, infine, a proteggere e lubrificare il glande che, nei circoncisi, diventa col tempo sempre meno sensibile. Il loro slogan: perchè scartare la parte migliore?  



IL PREPUZIO DOVE LO METTO?

Vi siete mai domandati CHE FINE FANNO I PREPUZI DEI NEONATI, UNA VOLTA ASPORTATI?  Il più delle volte questi preziosi calamaretti non finiscono nella spazzatura.

Negli ultimi decenni, centinaia di migliaia  di prepuzi asportati sono stati venduti alle aziende farmaceutiche e ai laboratori biologici di ricerca, che hanno bisogno di cellule dermiche giovani per le indagini cliniche le sperimentazioni nel campo della riproduzione artificiale di tessuti dermici. Una quantità di materia prima delle dimensioni di un francobolle fornisce materiale genetico per creare 200.000 unità di pelle finta.


La prospettiva di produrre una pelle artificiale in laboratorio a partire da cellule dermiche o epidermiche umane costituisce un'opportunità straordinaria, soprattutto ai fini del trattamento di ustioni e ferite.  A chi considera barabarica l'usanza della circoncisione, il business della "raccolta" dei prepuzi parrà persino peggiore.
Ci si domanda, infatti: chi dispone legalmente del prepuzio di un bambino dopo l'asportazione? Ed è corretto, da un certo punto di vista etico, che un ospedale venda i prepuzi dei bambini senza informare i genitoro, tenendosi per giunta, il ricavato?

H E QUESTI... SONO FALLI NOSTRI H
   GIU' LE MUTANDE         IL PRODOTTO INTERNO         QUELLI DURI         IL SUO MUSEO          TABU'       
penisarte.com
info@penisarte.com
Torna ai contenuti | Torna al menu